Revista de l'Alguer, Vol. 6, Núm. 6 (1995)

Les rondalles, transmissores d'una ideologia reaccionària o subversiva?

Caterina Valriu Llinàs

Resum


L'autrice di questo saggio, espe rta di lette ratura infantile, evidenzia gia dal ti tolo di questo nuovo contributo, un interrogativo molto serio: le favole, sono veicoli funzionali alla trasmissione di una ideologia reazionari a o sovversiva? Le conclusioni a cui l'autrice pelviene alla luce di un lavoro comparativo di autori classici e conte mporanei, che vanno da Dickens a Grimms per arrivare al cileno Cerda, sono praticamente queste: le favole sono de i materiali che si prestano a una molte plicita d'interpretazioni e -perché non dirlo-, di inclugi. Infatti, ció che non bisogna c1ime nticare e che i racconti popolari rappresentano storie simboliche che non possiamo inte rpretare alla lette ra, ma nella sua essenza. Le narrazioni parlano alla nostra psiche ecl e per questa ragione che alcune di es se restano impresse nella nostra memoria di bambini e ci accompagnano nel la vita adulta. La favola e qualcosa di piu dello spaccato di u n 'epoca o di un interesse privato o commerciale; e un racconto attraverso il qua le ci arrivano le voci degli uomini e c1e lle donne che prima di noialtri hanno dimorato sulla terra e si sono pos ti le stesse domande, gli etemi interrogativi che, ancora oggi ed in ogni latitudine, l'umanita si pone.

Text complet: PDF